Servoscala o Montascale

Come integrare montascale e servoscala in casa vostra

Il servoscala o montascale nasce come aiuto per tutti coloro che soffrono di problemi di mobilità cronici o temporanei, dalle persone con disabilità agli anziani fino a quelli che hanno subito infortuni e incidenti. Un target davvero ampio, se si pensa che gli over 60 in Italia sono circa il 20% della popolazione totale. Chi ritiene, però, che montascale o servoscala siano elementi puramente funzionali, senza prospettive psicologiche né estetiche, sbaglia: questi prodotti, ad esempio quelli dell’azienda leader di settore Otolift, hanno anche una forte componente di design.

Oltre agli evidenti vantaggi pratici, è bene capire che un accessorio di questo tipo ha un ruolo fondamentale anche all’interno della vostra casa, dal punto di vista dell’armonizzazione con il resto dell’ambiente.

I servoscala Otolift, ad esempio, sono veri oggetti di design, che è possibile integrare nello spazio domestico e abbinare con l’arredamento, i mobili, le finiture e i colori delle pareti. Ecco come in 4 pratici consigli:

  1. Chiamare un’azienda seria per una consulenza

Non è il genere di prodotto da comprare a scatola chiusa tra le offerte e i mercatini dell’usato online! Meglio affidarsi ai professionisti del settore, senza improvvisarsi carpentieri. Assistenza e sopralluoghi gratuiti rendono il servizio semplice e completo.

  1. Ogni scala ha il suo servoscala

Non tutti i modelli di montascale matchano perfettamente con ogni struttura di scala: nell’assortimento Otolift, ad esempio, ONE è adatto a scale curvilinee strette e ripide, TWO è progettato per le scale curvilinee e ampie mentre PARALLEL risulta perfetto per le scale dritte.

  1. Chiamare operatori specializzati per prendere le misure.

Avete trovato il modello perfetto ma la vostra casa ha spazi e volumi diversi da qualsiasi altra, è unica: ecco perché è sempre bene far uscire un tecnico che prenda le misure con attrezzatura specifica, per poi progettare il servoscala in modo sartoriale.

  1. Scegliere materiali e colori

Ed ora, via con la fantasia: sistemato il lato tecnico, inizia il processo creativo di personalizzazione. In nuance o in contrasto con l’arredamento, in materiali futuristici e stile minimal oppure in legno per un mood più rustico: potrete sbizzarrirvi nello scegliere quanti più dettagli possibile! Disponibili come materialiper la poltroncina l’eco-pelle, la pelle, il tessuto o le coperture plastiche, mentre i colori sono tutti quelli del RAL.

icon montaggio mobili

icon montaggio mobili