Colori dei mobili

Questo post è in risposta a vari messaggi in cui si chiedeva quali colori vengono usati maggiormente nei mobili moderni. Nei mobili classici invece i colori sono sempre quelli e solo in alcuni casi aggiornati nella tinta e sopratutto nelle finiture. Ormai dopo un decennio che il colore wengè la fatta da padrone è già da tempo nella fase calante in cui sta lasciando spazio ad altri ma non ad uno ben definito che spicca sopra ad altri o che stia facendo una sorta di "tormentone con il suo utilizzo". Il wengè è un tipo di legno pregiato molto scuro dalla tonalità color moro. Si accenna a questo legno e colore perchè quando anni fà è stato proposto sul mercato ha avuto un timido successo, poi piano piano ha incontrato il gusto della maggior parte degli acquirenti di mobili moderni.

Per la verità quando si parla di wengè si intende il colore, perchè le versioni più utilizzate causa il minor costo sono state il laminato finto wengè ed il legno impiallacciato rovere tinto moro che non è tanto dissimile dal vero wengè, poi abbinato a laccati o vetri panna, bianco, arancio ecc.. Quello che spicca maggiormente nei nuovi colori dei Outlet mobili moderni è il laccato lucido spesso bianco ed il legno con finitura spazzolata (a micro solchi), trancè (legno tranciato), tinto grigio e moro, tabacco, bianco ed altri. I produttori propongono nella maggioranza dei casi un campionario colori abbastanza vasto e solo le proposte economiche si limitano a qualche possibilità di scelta colori. La tinta ciliegio chiaro e panna strausate negli ultimi anni sono nella fase calante d'utilizzo e nuovi tipi di tinta noce stanno emergendo.