Pagamento tasso zero

Molti mobilifici e negozi d'arredamento puntano sul "tasso zero" come forma di pagamento e bottone per acquisire nuovi clienti. Ma il vero e più importante motivo per cui vengono consigliati i pagamenti dei mobili a 12 mesi od anche rateali a due anni ecc., è che il negozio venditore incassa i soldi dopo appena tre giorni che il cliente firma il contratto d'ordine. La finanziaria relativa alla vendita appena gli arriva il contratto d'ordine firmato fa partire un bonifico come saldo al venditore, e poi dopo chiederà ratealmente i soldi al compratore con tanto di interessi del circa 5% anche quando ci viene detto "tasso zero senza interessi".

Non esistono finanziarie che lavorano gratis e nemmeno mobilifici venditori che pagano gli interessi al posto del cliente, semplicemente invece di aggiungerla dopo, la percentuale di interessi viene messa nel prezzo dei mobili od arredamento. Questa è una pratica molto diffusa nella grande distribuzione e nei mobilifici poco seri o perlomeno professionalmente non Etici.  Spesso o quasi sempre accade che una volta incassato dalla finanziaria il venditore è un po restio a spendere parte di quei soldi per fare produrre e consegnare i mobili che ha venduto, quindi passeranno giorni e mesi prima che i mobili vadano in produzione, sperando che vengano fatti come avevamo chiesto e non con qualcosa in meno perchè tanto se dovessimo fare una contestazione dovremmo andare dall'avvocato contro la finanziaria e quindi non ne vale la pena per solo qualche miliaia di euro. In questo modo i mobilifici hanno anche meno problematiche nell'accontentare il cliente "tanto hanno già incassato" e se il cliente non è soddisfatto peggio per lui.

icon montaggio mobili

icon montaggio mobili