Top cucine e piani di lavoro

top-cristalloI piani di lavoro chiamati anche top, in arredare sono tutte quelle parti superiori di un mobile o base sul quale si possono appoggiare delle cose o su cui lavorare, come ad esempio in cucina, bagno ecc.. Quando il piano superiore è sopra ad un mobile alto e difficilmente raggiungibile viene chiamato "cappello". I materiali dei top esistono in infinite varianti, ma essenzialmente le materie prime usate sono le seguenti: Pietre naturali, resine, ceramica, vetro, metallo, legno, laminati plastici. Spesso i materiali elencati vengono combinati o miscelati tra di loro, come per esempio nel caso dei piani in composto quarzo in cui la pietra viene miscelata a resine ed in alcuni casi spessorata con legno o metallo. Le nuove tecnologie di eleaborazione e costruzione di pannelli idonei per essere modellati ed usati in arredamento, hanno portato a nuovi tipi di top molto belli e pratici per l'uso, con un occhio particolare alla durata nel tempo, il quale è un fattore molto richiesto dal mercato e specialmente in cucina si tende a spendere un po di più nei piani che non si consumano o danneggiano facilmente. Per arredare chi non vuole spendere tanto in un piano o top, a livello estetico esistono nuovi laminati che non hanno nulla da invidiare ai materiali più pregiati.

top-unicolorPer arredare sui piani in laminato c'è anche da dire che alcuni li preferiscono per maggiore velocità di pulizia. I piani di lavoro o top più prestazionali sono quelli composti di pietre naturali come il quarzo in particelle miscelate a speciali resine, che danno il vantaggio di solidità agli urti o graffi ed alle altissime temperature, senza assorbimento di liquidi con eventuali rilascio di macchie come può sucedere con i materiali completamente naturali, i quali hanno dalla sua di essere appunto naturali senza quel che di plastica od artefatto, ed inoltre sono facilmente riciclabili a differenza dei top composti con resine di difficile riciclo. home arredare Sui piani top in materiali completamente naturali come il granito, marmo, legno, acciaio ecc. c'è da considerare che la normale usura dovuta all'uso rende si il top consumato ma comunque bello con il "senso di vissuto" che emana, un po come da una pregiata borsa in cuoio che dopo trent'anni fa ancora la bella figura pur essendo strausata, mentre un top sinstetico appena prende un po di usura nel tempo, sembra già vecchio da buttare. é sconsigliabile il piano in legno massiccio che adiacente a fornelli e lavello si può danneggiare eccessivamente. Questi che vedi sotto sono i maggiori colori utilizzati nei piani in laminato per base cucina, bagno ed altro. Lo spessore 4 cm. è il più comune ma si può trovare qualcosa anche nel 2 e 6 cm. di spessore, con bordi laminato postformato o squadrato. 

Discorso a parte va fatto per i piani laminato unicolor e dei piani laminato stratificato. I piani unicolor (molto più costosi) hanno solo tinte unite e sono utili per questioni estetiche nelle cucine moderne per via del loro bordo squadrato con spigoli in tinta. Il laminato stratificato è un composto unico di laminato spessore circa un centimetro che rimane col bordo grigio/nero se non profilato in alluminio. Il laminato stratificato non teme alcuna umidita o acqua come invece avviene nei piani laminato che hanno spessore un millimetro o meno ed incollati su lastre truciolato. Piani in pietra naturale come il marmo, granito, porfido ecc. si intendono come lastra massiccia ricavata dalla crosta terrestre e solamente lavorata, rifinita o lucidata.

top-classicoDi maggiormente simile del quarzo od okite, alle pietre naturali c'è l'agglomerato di marmo che viene ricavato dagli scarti della lavorazione e composto in lastre pressate con resina e pigmenti. I colori e finitura dei piani in agglomerato di marmo non fanno pensare a qualcosa di prodotto artificialmente e per via della loro composizione con resine, consentono un uso meno attento sul danneggiamento da liquidi, che comunque esiste anche se in minor misura e sopprattutto con i liquidi in forma acida. Questi sono solo alcuni dei maggiormente utilizzati come colori top in quarzo, Stone, Okite, Corian, Cristalan, Sansung staron ecc.  Esistono in finiture opache o lucide, lisce o porose, effetto pietra ecc.. Gli spessori partono dalla misura di 2 cm per arrivare fino ai 6 cm., il più utilizzato è il 4 cm., ma si possono richiedere lavorazioni personalizzate in ogni forma e misure. Il bordo può essere squadrato, inclinato, stondato ecc..

Per chi ha budget elevati c'è la possibilità di inserire lavelli uniformati monoscocca nel piano ed anche fornelli che non danno l'effetto di un elemento estraneo al piano ed incassato, ma integro ad esso. Questi sotto sono alcuni colori di piani vetro verniciato che puoi trovere in commercio ed utilizzabili in cucina, arredo bagno e qualsiasi altro ambiente. top-vetro I top in acciaio esistono lisci satinati o lucidi, e porosi antigraffio in tutte le forme e misure. I top acciaio sono consigliati a chi è veramente amante dell'acciaio e per fare composizioni monoscocca con lavello e cottura integrata. I top piastrellati in ceramiaca, gres o pietra vengono quasi esclusivamente usati per cucine in muratura, bagno country o simili, ma stando attenti alla scelta composizione trovano un buon posizionamento anche in cucine e bagni moderni.

colori-top-cucine

icon montaggio mobili

icon montaggio mobili