Mobili classici

I mobili classici sono reperibili in tutti i mobilifici, anche quelli che magari sono più propensi all'arredamento moderno hanno comunque collaborazioni con mobilifici produttori di mobili classici e disponibilità dei loro cataloghi, anche se a dire il vero un mobile classico richiede ancor più di quello moderno di essere visto dal vero per comprendere e valutare esattamente la bontà o meno del prodotto; tramite una foto solo degli esperti che conoscono già più o meno i materiali riescono a trarre conclusioni veritiere.

Nei mobilifici si parla di "mobili classici" riferendosi molto genericamente a qualsiasi mobile con forme antiche o che perlomeno richiamano al passato, e spesso per ignoranza in materia si omette di specificare il tipo di mobile classico, il quale potrebbe essere uno stile francese del 700, uno stile gotico, stile Tirolese, rinascimentale, stile impero, liberty, Barocco ecc.ecc.. I mobili classici in stile arte povera ed anche country invece vengono più spesso precisati nel suo specifico genere o stile senza generalizzare. Addirittura negli anni 70/80 i mobilieri (senza neanche saperlo) si sono inventati nella vendita di mobili classici il genere "mobile in stile" che detto cosi dice tutto e niente, poi divenuto un vocabolo gergale intende un mobile classico dalle forme eleganti con qualche intalio arricciato su linee curve leggere in legno tinto noce di epoca fine 700. Questo genere di mobili classici "in stile" tuttora viene fabbricato in serie ma è stato soppiantato nelle vendite dai mobili in arte povera.